Prestiti Fineco opinioni

Quali sono le opinioni su Fineco? In questo articolo troverai opinioni, testimonianze e recensioni su Banca Fineco.

Le opinioni sui prestiti Fineco sono importanti perché ti consentono di farti un’idea sulla affidabilità di questa banca. Prima di approfondire, vediamo parte della sua storia e quali sono i vantaggi di affidarti a questo istituto di credito.

L’aspetto più vantaggioso del finanziamento Fineco è la possibilità di poter richiedere un prestito personale ottenendo fino a 50mila euro. Leggi la guida per comprendere come richiederlo e quali sono i requisiti minimi e indispensabili.

Prestiti Fineco e le opinioni generali: chi è questa banca?

La denominazione aziendale di questa banca è FinecoBank S.p.A. Si tratta di una banca diretta multicanale e indipendente, che gestisce ben più di 1 390 000 clienti ed offre servizi di diverso genere: dal banking al credit, dal trading a qualsiasi altro investimento.

Le opinioni sembrano essere quasi tutte positive, tranne qualcuno che lamenta di non aver ottenuto il finanziamento causa rifiuto.

A parte ciò, i vantaggi della banca Fineco sono riconducibili prevalentemente alle zero spese di incasso rate e zero spese di istruttoria.

La durata contrattuale minima ammonta a 12 mesi. Mentre quella massima è di 48 mesi per i finanziamenti fino a 4.000€ , 72 mesi per quelli fino a 10.000€ ed infine 84 mesi per i prestiti fino a massimo 50.000 euro.

Il tasso di ogni prestito è fisso, ma suggeriamo sempre di leggere le condizioni contrattuali.

Finanziamenti Fineco: cosa evitare il rifiuto

I requisiti richiesti dalla banca Fineco inerente ai finanziamenti personali sono pochi ma importanti:

  • Devi aver sottoscritto un conto da Fineco stessa, da un minimo di 6 mesi.
  • Ricevere la pensione o lo stipendio sul conto Fineco.

L’importo necessario ai fini dell’approvazione del prestito personale dev’essere superiore a cinquemila euro. In base al capitale da ottenere, la banca potrebbe richiedere delle garanzie aggiuntive.

Quanto ai tassi di interessi, il TAN minimo è pari al 2,95% e massimo il 6,95%.
Quanto al TAEG minimo la percentuale è del 3,24%, mentre quella massima pari al 7,44%.

Prestito Fineco: quali sono i tempi

Le tempistiche per ottenere un prestito personale da parte di Fineco, dipendono dalla somma richiesta dal cliente. Più essa è elevata, maggiori saranno i tempi di valutazione dell’ente di credito.

I clienti già valutati e aventi un conto corrente da oltre 6 mesi, sono sicuramente più avvantaggiati. Per loro infatti, le tempistiche potrebbero essere notevolmente ridotte ed anche più veloci nell’approvazione.

Nei casi n cui la somma di denaro richiesta sia più ingente, i tempi d’approvazione potrebbero allungarsi, a volte anche dopo le 72 ore.

In base a quel che viene richiesto dalla banca, ci sono casi in cui dovrai esibire garanzie aggiuntive come ad esempio, la presenza di un garante o delle ultime buste paga per dimostrare di poter risanare il debito.

Rimodulare prestito Fineco: si può fare?

Rimodulare un prestito Fineco è possibile a patto che vengano soddisfate determinate condizioni, pattuite precedentemente con la banca stessa.

Inoltre Fineco, ti dà la possibilità di riunire tutti i finanziamenti in corso (nonostante essi siano stati stipulati con latri enti bancari), in una sola pratica.

L’importante è che ci sia un minimo di 11.000€ e massimo di 30.000€. Mentre le rate da poter scegliere sono quelle che vanno da 12 a 72 mesi.

Il consolidamento di un finanziamento in Fineco è possibile fino ad un massimo di 4 prestiti (indipendentemente che siano personali o finalizzati).

Ecco però, le possibilità che hai nelle diverse formulazioni:

  1. Solo finanziamenti esterni (fino ad un massimo di 3) + eventuale liquidità da aggiungere.
  2. Finanziamenti esterni (fino a massimo 3) + prestiti Fineco (fino a 2 totali) + eventuale liquidità aggiuntiva.
  3. 2 Finanziamenti Fineco + liquidità aggiuntiva obbligatoria.

Sul consolidamento dei debiti c’ da fare una considerazione importante: i finanziamenti esterni si possono consolidare sempre, in ogni caso (anche senza domiciliazione Fineco).

Quelli interni invece, non possono esser consolidati a meno che l’erogazione non sia avvenuta da più di sei mesi.

Fineco vieta altresì, il consolidamento per i singoli finanziamenti, sulla cessione del quinto dello stipendio e sulle carte di credito revolving.

Se avrai notato, abbiamo parlato di liquidità aggiuntiva. Quest’ultima per poter essere richiesta e conseguentemente approvata, deve essere minimo di 1.000€ e complessivamente 30.000€ (limite massimo).

In merito all’estinzione degli altri prestiti con altre banche o società finanziarie, sarà Finecobank stessa a prendere in carico la pratica ed occuparsi di tutto. La banca stessa provvederà alla revoca del RID per le rate dei finanziamenti estinti.

Prestiti Fineco opinioni: cosa dicono i clienti

Se leggessi le opinioni sui prestiti Fineco, complessivamente potremmo dire che la banca gode di un’ottima autorevolezza e fiducia da tutti i suoi clienti.

Il punto forte di FinecoBank (secondo quel che abbiamo ricavato dalle recensioni dei consumatori finali), è la loro trasparenza, chiarezza, velocità e professionalità in ogni operazione bancaria.

L’unico aspetto meno convincente (che non riguarda i finanziamenti), sono i suggerimenti inerenti al settore del trading e relativi mercati finanzairi.

In questo molti clienti hanno suggerito di non far troppo affidamento, sia perché il più delle volte le loro consulenze si rivelano errate, sia perché bisognerebbe essere dei veri e propri esperti per capire il proprio investimento.

Adesso ti senti più sicuro a richiedere prestiti Fineco dopo aver conosciuto le opinioni, come funziona e le condizioni imposte da questa banca? Lascia un commento per qualsiasi dubbio, ci piacerebbe poter rispondere ed essere di aiuto.

Leave a Reply