Prestiti pluriennali INPDAP 2021

Hai sentito parlare dei Prestiti INPDAP Pluriennali 2021 ma non sai come e se puoi richiederne uno? Oggi in questa guida parleremo proprio dei: prestiti pluriennali! Quando si possono richiedere, perché e come funzionano!

Una piccola precisazione però prima di procedere: i prestiti pluriennali INPDAP 2021, sono gestiti direttamente dall’Inps (Istituto Nazionale Previdenza Sociale), da quando l’Inpdap è stato dismesso!

Prestiti pluriennali INPDAP 2021: a chi si rivolgono?

I prestiti pluriennali si possono richiedere per riuscire ad affrontare necessità personali e familiari direttamente all’Inps, che fa le veci dell’INPDAP dal momento della sua chiusura.

I prestiti INPDAP Pluriennali nel 2021 possono essere richiesti:

  • Dipendenti pubblici
  • Pensionati Iscritti alla Gestione Unitaria Prestazioni Creditizie e Sociali
  • Personale di Poste Italiane SPA iscritto alla Gestione Fondo Credito Ex IPOST

La prestazione viene concessa sempre nei limiti previsti dal bilancio dell’Istituto.

Come funziona il prestito pluriennale dell’Inps Ex Inpdap?

Il prestito pluriennale dell’Inps ha una durata quinquennale e dev’essere restituito in massimo 60 rate mensili. Oppure si può optare per il prestito pluriennale dell’Inps con durata decennale che si dovrà restituire in 120 rate mensili.

La prima rata d’ammortamento viene trattenuta partendo dal secondo mese dopo quello dell’erogazione della somma. La restituzione poi avviene con rate mensili che vengono trattenute in busta paga.

Il dipendente, con la restituzione della cessione quinquennale o decennale in corso, ha la facoltà di richiedere la concessione di un piccolo prestito in modalità ridotta: per 12, 24, 36 fino a un massimo di 48 mesi.

Il prestito pluriennale prevede una rata mensile che non può superare mai il quinto della pensione o dello stipendio.

Chi può richiedere il prestito INPDAP 2021? I requisiti richiesti

Il Finanziamento Inpdap 2021 pluriennale è una forma di cessione del quinto che permette di ottenere un prestito personale, solo in presenza di determinati requisiti. Nello specifico per accedere alla prestazione è necessario che:

  • I dipendenti siano in servizio presso enti locali, amministrazioni statali, iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni sociali e creditizie, o iscritti alla Gestione Fondo Credito ex IPOST.
  • Vantare almeno quattro anni d’anzianità di servizio che sia utile ai fini pensionistici e quattro anni di contribuzione alla gestione di riferimento
  • Essere in attività di servizio con retribuzione fissa e continuativa al momento di presentazione della domanda.
  • Essere titolari dell’atto della domanda di un contratto di lavoro a tempo indeterminato o di un contratto di lavoro a tempo determinato che non sia inferiore ai tre anni
  • I pensionati, ex dipendenti pubblici, iscritti solo se alla richiesta di pensionamento è stata presentata la domanda d’adesione al Fondo Credito, nei termini e con modalità quali previste dal Decreto Ministeriale del 7 marzo 2007, n.45.

Gli iscritti con un contratto a tempo determinato, pari almeno a tre anni, possono fruire delle cessioni estinguibili entro il periodo di contratto con l’obbligo di cedere il TFR a garanzia di restituzione del prestito.

Scopri anche: Prestito a disoccupati, tutte le soluzioni per ottenere il finanziamento

Come richiedere il Prestito pluriennale INPDAP 2021

Per effettuare la richiesta del prestito pluriennale INPDAP 2021 è necessario:

  1. Accedere al portale dell’Inps per generare un codice di sicurezza che dev’essere poi dato alla propria amministrazione al fine di procedere con la richiesta d’attivazione della domanda.
  2. La comunicazione del codice deve avvenire in base alle modalità previste dall’amministrazione di appartenenza
  3. Dopo l’attivazione della domanda da parte dell’amministrazione di appartenenza, l’iscritto può procedere al completamento e invio tramite il portale dell’Inps.

I pensionati che sono iscritti al Fondo Credito, Gestione Fondo Credito Ex IPOST possono presentare la domanda:

  • Online direttamente dal servizio dedicato dell’INPS
  • Dal Contact Center direttamente al numero gratuito da rete fissa 803-164 o dal numero 06-164-164
  • Presso gli enti di patronato e intermediari dell’Istituto mediante i servizi telematici offerti

Gli iscritti alla Gestione del Fondo Credito ex IPOST devono prima della presentazione della domanda online, richiedere il certificato stipendiale ai servizi competenti di Poste Italia SPA. Il certificato stipendiale si può scaricare dall’area riservata del richiedente entro poche ore dalla richiesta.

Leggi anche: Prestito agli studenti, come funziona e ottenerlo

Condizioni previste per la richiesta del Prestito INPDAP pluriennale

La richiesta del Prestito INPDAP pluriennale nel 2021 viene concesso ove si presentino delle specifiche condizioni.

Le condizioni e i limiti dell’importo che può essere concesso con questo prestito sono caratterizzate da alcune specifiche previste dall’Inps:

  • Documentazione richiesta per dimostrare la spesa da sostenere o quella già sostenuta. In questo caso il massimo concedibile è pari alla spesa, entro i limiti del quinto dello stipendio o della pensione del richiedente.
  • Le motivazioni per le quali non viene prevista alcuna documentazione di spesa da sostenere o sostenuta, l’importo massimo è concedibile nel massimo del quinto dello stipendio o pensione.
  • Per la domanda di prestito, in caso di motivazione “estinzione di prestiti presenti sullo stipendio o pensione dell’iscritto. Per l’importo residuale in relazione al quinto cedibile, si avrà la possibilità di fruire del prestito anche per un’altra motivazione.
  • Si può avanzare la richiesta di prestito anche per la stessa motivazione, ripetersi dell’evento sia diverso da quello per il quale si è già ottenuto (ad esempio: nascita di un figlio, matrimonio, lavori in casa ecc…)

Rinnovo ed estinzione anticipata del prestito pluriennale INPS Ex INPDAP

Si può richiedere il rinnovo e l’estinzione anticipata del prestito pluriennale INPDAP 2021. Gli iscritti possono richiedere il nuovo prestito anche in presenza di una trattenuta di cessione del quinto dello stipendio o della pensione.

Per richiedere il rinnovo è necessario:

  • Aver corrisposto le rate per i due anni di ammortamento dalla data di decorrenza del prestito quinquennale in corso.
  • Aver corrisposto le rate per almeno quattro anni del piano di ammortamento dalla decorrenza del prestito decennale in corso.
  • In caso di richiesta di un prestito pluriennale, nel caso in cui la cessione in corso d’ammortamento non sia estinta, l’importo del nuovo prestito prevede prima l’estinzione della cessione precedente.

In caso di estinzione anticipata della cessione del quinto, è possibile avanzare una nuova richiesta del prestito pluriennale Ex INPDAP solo dopo almeno 12 mesi dall’estinzione.

Leave a Reply