Prestito Felice: Opinioni, Recensioni e Come Ottenerlo?

Sei interessato a scoprire nel dettaglio quali sono le caratteristiche di Prestito Felice e come richiedere e ottenere un prestito attraverso questa società di intermediazione creditizia?

Vuoi scoprire anche delle opinioni e recensioni dei clienti Prestito Felice? Allora seguici in questa guida dettagliata!

Prestito Felice: caratteristiche della società

Prestito Felice è una società per azioni, che opera come intermediario creditizio da diversi anni in Italia, in diverse regioni con le sue filiali e anche online attraverso il sito web ufficiale.

La società di mediazione creditizia assicura degli standard qualitativi ottimali e una gestione attenta delle pratiche di finanziamento che vengono inoltrate agli agenti che poi si occupano di seguirle nel corso del tempo.

Prestito Felice SpA si presenta come punto di riferimento principalmente per le richieste di deleghe di pagamento e cessione del quinto e offre ai clienti un’assistenza tempestiva e una rete ampia di professionisti del settore.

I principali prodotti finanziari

Prestito Felice offre diversi prodotti finanziari ai quali è possibile accedere in base ai requisiti che si presentano in fase di richiesta.  

Tra i principali prodotti della società ci sono:

  • Quinto Felice: questa è la soluzione per i pensionati INPS, Ex INPDAP, dipendenti pubblici, statali, forze armate che hanno un contratto a tempo indeterminato
  • Cessione del quinto per privati con contratto a tempo indeterminato
  • Prestito Personale: questo finanziamento può essere richiesto fino a un massimo di 30 mila euro e prevede il rimborso a rate con addebito diretto sul conto corrente
  • Prestito Delega: questo prestito è pensato per i lavoratori dipendenti che possono cedere il quinto dello stipendio incaricando il loro datore di lavoro a garanzia della trattenuta dallo stipendio.
  • Anticipo TFS: pensato per coloro che lavorano nella pubblica amministrazione o come pensionati statali. Questo permette di anticipare fino al 98% del TFS maturato senza aspettare anni.

Come si richiede un finanziamento a Prestito Felice?

La richiesta di finanziamento a Prestito Felice può essere inoltrata in modo semplice attraverso in vari canali messi a disposizione da parte della società di intermediazione.

Tra i principali canali per la richiesta del prestito ci sono:

  1. Andare di persona in una delle agenzie presenti in Italia
  2. Andare sul sito web e compilare il form per inviare una richiesta di prestito ed essere
  3. Attendere di essere ricontattati da un consulente per conoscere le condizioni, il tasso d’interesse e avviare la procedura di richiesto del prestito personale.
  4. Inviare i documenti richiesti (Documento d’Identità, Buste Paga, Dichiarazione dei Redditi) per procedere con la richiesta di prestito online o telefonica.

Un’altra soluzione per richiedere un finanziamento è attraverso un incontro direttamente in una delle agenzie presenti in Italia. Si può concordare una consulenza per il prestito chiamando il numero verde oppure inviando un’e-mail.

Le garanzie richieste

Prestito Felice non prevede dei prestiti senza busta paga senza garanzie, ma offre la possibilità di accedere a un prestito per disoccupati nel caso in cui sia presente la garanzia di una terza persona al fine di fare una fidejussione bancaria.

Nel dettaglio, dunque, le garanzie obbligatorie per ottenere un finanziamento con questo intermediario sono:

  • Una pensione contributiva: in base all’importo, età del richiedente e numero di rate da rimborsare, l’agenzia offre diverse condizioni e tassi di interesse.
  • Busta paga da lavoro a tempo indeterminato: la busta paga con annessa dichiarazione dei Redditi è tra le garanzie più solide per ottenere un prestito personale fino a 30 mila euro in 120 rate.
  • TFR maturato: è possibile anche richiedere un anticipo del TFR che è stato maturato, dimostrando a quanto equivale l’importo e ottenendo di conseguenza la somma prevista dal proprio trattamento di fine rapporto in anticipo.

Per quanto riguarda i prestiti con garanzia, la terza figura che andrà ad apporre la fidejussione sul prestito dev’essere o un dipendente pubblico o privato con contratto a tempo indeterminato oppure un pensionato (con un’età che non superi i 75 anni).

In base alla tipologia di prestito che si desidera, è possibile che l’agenzia di intermediazione richieda specifici documenti che vanno dalla Dichiarazione dei Redditi, fino al certificato di quota cedibile se si richiede la cessione di un quinto della pensione o dello stipendio.

Opinioni Prestito Felice: le recensioni principali dei clienti

Coloro che hanno scelto di richiedere un finanziamento con Prestito Felice sottolineano come la società finanziaria sia affidabile e offre tassi d’interesse in linea con quelli del mercato dei prestiti in Italia.

Un punto a favore che si rintraccia nelle recensioni su Prestito Felice è la velocità con la quale l’agenzia concede i prestiti.

Infatti, se tutti i documenti sono corretti e non sussistono impedimenti è possibile ottenere un finanziamento anche in 72 ore ricevendo il denaro direttamente sul conto corrente.

In definitiva, le opinioni su questa agenzia sono buone, quindi è possibile valutare la richiesta di un finanziamento affidandosi ai suoi consulenti sia in sede sia inviando una richiesta compilando l’apposito form online presente sul sito ufficiale.

Leave a Reply