Servizi INPS online

i servizi INPS sono raggiungibili online già da un bel po’ di tempo. Se sei qui è perché probabilmente ne hai bisogno ma non hai idea di come accedere e quindi come usarli? Non ti preoccupare, questa è una guida completa in cui ti spiegheremo ogni passaggio da compiere per riuscirci.

Innanzitutto, sappi che il vecchio metodo tramite PIN è oramai obsoleto. Tutti i cittadini che fino al primo ottobre del 2020 entravano con i codici d’accesso ricevuti tramite posta, a partire dal 30 settembre 2021 dovranno adeguarsi ai nuovi sistemi di autenticazione, che ti mostreremo nei paragrafi a seguire.

Come accedere ai servizi INPS online: 4 metodi semplici

Oggigiorno l’Istituto nazionale della previdenza sociale prevede 3 soluzioni per poter accedere correttamente ai suoi servizi online:

  1. Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID);
  2. Carta d’Identità Elettronica (CIE);
  3. Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

Potrai far richiesta in base al metodo autenticativo di tua preferenza, ai fornitori che puoi trovare su internet. Tale soluzione ti consentirà di prendere informazioni sui servizi più noti ed erogati dall’ex INPADP: dai finanziamenti erogabili ai cittadini alle nuove riforme pensionistiche, dai contributi agli adempimenti fiscali e così via.

Dal 1° ottobre 2021 il PIN potrà essere utilizzato soltanto se un cittadino italiano avesse la residenza all’estero, senza aver più un documento di identità italiano.

Come richiedere lo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale)

Affinché tu possa accedere tramite SPID, occorrerà farne richiesta. Con questo sistema avrai a tua disposizione un username ed una password, completamente digitalizzata.

Ciò significa, che con qualsiasi device elettronico (smartphone, computer o tablet), potrai usufruire dei servizi della Pubblica Amministrazione.

Ecco i requisiti:

  • Indirizzo di posta elettronica.
  • Numero di cellulare che usi quotidianamente.
  • Carta di identità in corso di validità (in alternativa patente e passaporto andrebbero bene).
  • Tessera sanitaria con codice fiscale.

Per farne richiesta è possibile riuscirci in 4 semplici passaggi:

  1. Scegliere un provider tramite una ricerca su internet;
  2. Creare user e pass SPID;
  3. Connetterti al sito web dell’ente pubblico e accedere con questo riconoscimento.

Riguardo al fornitore SPID che sceglierai, ti suggeriamo di ponderare minuziosamente la tua scelta. In base al livello di sicurezza che selezionerai, il provider potrebbe offrire questo sistema di autenticazione gratuitamente oppure a pagamento.

Come richiedere la CIE (Carta di Identità Elettronica)

Un altro metodo per accedere ai servizi on line di www.inps.it, è tramite la carta di identità elettronica. Per poterla ottenere è indispensabile che tu abbia uno smartphone. Nel caso quest’ultimo fosse obsoleto o malfunzionante, ti suggeriamo di ricorrere ad altre soluzioni di riconoscimento.

La carta di identità elettronica ti verrà consegnata dal comune in cui vivi, previo appuntamento telefonico o come previsto dal luogo di appartenenza.

Se avessi una carta di identità elettronica 3.0 potrai scaricare il tutorial per l’accesso online ai servizi INPS per il cittadino.

Come richiedere la CNS (Carta Nazionale dei Servizi)

La Carta Nazionale dei Servizi (TS-CNS) viene consegnata e distribuita dall’Agenzia delle Entrate ai Nuovi Nati. Se tu non l’avessi, allora dovrai fare richiesta direttamente all’ente della Regione e del Comune in cui hai residenza.

Recandoti presso l’ufficio di appartenenza, dovrai fare specifica domanda per poter usare la carta nazionale dei servizi come CNS. Fatto ciò, il personale ti consegnerà una busta personale contenente il tuo PIN (Personal Identification Number).

Se non riuscissi a recarsi presso l’ente della tua città, avrai la possibilità di delegare un tuo parente per poter ritirare la tua carta nazionale dei servizi, indispensabile per il log in online al sito INPS.

In questo caso non è indispensabile uno smartphone, bensì il lettore di smart card che potrai comprare online presso un qualsiasi provider di tua preferenza.

Servizi INPS online: come funziona il servizio di delega

Vista l’importanza dei servizi online erogati dall’INPS, potrebbe succedere qualche volta, che tu o alcuni cittadini siano impossibilitati dall’accesso nella piattaforma dell’ente previdenziale. Grazie alla nuova circolare INPS del 12 agosto 2021, numero 127, potrai sfruttare il modulo delega.

Ciò significa che tu potrai delegare un tuo parente di fiducia recandoti in un ufficio INPS presso la città in cui vivi, e richiedendo il modulo apposito potrai far accedere il tuo delegato. Indipendentemente dal servizio di cui usufruire, che sia una richiesta di cessione del quinto oppure una semplice informazione sui tuoi contributi, il delegato lo potrà fare al posto tuo.

Sempre tramite la piattaforma, sarà possibile sia registrare che revocare la delega inerente alla persona di fiducia. Per farlo basterà andare nella propria area riservata MyINPS e cliccare sula voce “Deleghe identità digitale“.

La delega attivata online ha una durata minima di 30 giorni. Dunque se volessi revocarla online, dovrai attendere lo scadere di quest’ultimi giorni.

Un delegato non può avere più di tre deleghe, a meno che egli non sia un curatore, tutore oppure amministratore di sostegno.

Una volta abilitato, potrai aderire a qualsiasi servizio online INPS e questo ti permetterà di risparmiare tempo. Viceversa, peer sbrigare delle pratiche dovresti recarti presso un ufficio o attendere i tempi per prendere un appuntamento.

Ora ti è chiaro come accedere ai servizi INPS online? Lascia un commento se ti piacerebbe sapere il miglior metodo o se avessi ancora dubbi. Ti risponderemo al più presto.

Leave a Reply