Come investire i risparmi nel 2022

Investire i propri risparmi vuol dire pensare al proprio futuro in modo consapevole e coscienzioso. Non si sa mai come evolverà la propria vita e avere un gruzzoletto da parte fa sempre comodo, ecco perché, oggi, affronteremo questo argomento più nel dettaglio e ti daremo qualche consiglio in merito.

Quanti modi ci sono di investire i propri risparmi?

Innanzitutto: dipende da quanto intendi investire. E’ diverso creare un piano su come investire 10000 euro, o uno da 50000 euro o ancora uno da un milione.

Di certo c’è una bella differenza tra un guadagno di 5000€ al mese e uno di 12000€, poiché nel primo caso si può parlare più tranquillamente di come investire i propri risparmi, dato che ce ne sono di effettivi.

Nel secondo caso, invece, la situazione è un po’ diversa, in quanto le spese che si hanno sono sicuramente in esubero, oggi come oggi.

Ma a tutto c’è una soluzione e infatti anche per chi ha un guadagno non elevato, c’è il modo di mettere da parte qualche soldino in questo 2022.

Prima di scegliere la tua tipologia di investimento, però, devi comprendere quanto sei davvero disposto a rischiare e di quale rendimento poi potrai decidere di accontentarti.

Rispetto al concetto di rischio, ad esempio, è importante domandarsi quanta parte del proprio capitale si è disposti a perdere. Devi domandarti se i risparmi che stai mettendo “in gioco” sono per te fondamentali o possono anche essere persi?

Inoltre, sei consapevole che nel momento in cui investi i tuoi risparmi, potresti non avere il ritorno che esattamente ti aspettavi?

Devi mettere in conto queste valutazioni, prima di fare qualsiasi mossa che potrebbe complicarti la vita.

Alla base di tutto, infatti, è necessario che tu costruisca una strategia ben precisa con degli obiettivi che siano ben predefiniti. Oggi come oggi, bisogna fare considerazioni molto dettagliate sullo scenario economico in cui ci troviamo.

Qualcuno a te vicino potrebbe consigliarti di affidarti alla tua Banca attraverso i fondi comuni d’investimento, e di sicuro potrebbe essere un’opportunità, ma devi valutare con attenzione pro e contro.

I fondi comuni, ad esempio, sono molto costosi, infatti il pagamento delle commissioni che ti attende potrebbe superare anche il 2%. I rendimenti di quest’ultimi, poi, sono più bassi di quello che ci si aspetta. Potresti non avere abbastanza trasparenza rispetto a come i fondi comuni di investimento sono gestiti. E in ultimo, non sempre gli investimenti previsti dai fondi comuni hanno successo.

In sostanza è meglio comunque avere un’idea più chiara e limpida di ciò in cui si sta investendo.

Ad ogni modo, potresti investire soldi in:

  • Azioni
  • Obbligazioni
  • Conto deposito
  • Banca
  • Trading online
  • ETF
  • Materie prime
  • Crowdfunding immobiliare
  • Criptovalute

Investire i propri soldi in obbligazioni: di cosa si tratta

Le obbligazioni sono dei titoli di credito ovvero rappresentano un prestito che fai allo stato, che ha emesso il titolo stesso (BOT, CCT, BTP) e che, quest’ultimo, ti riconosce come pagamento di un interesse ogni 6 mesi.

Questa tipologia di investimento in realtà è una delle più semplici, perché non è necessario che tu te ne intenda di borsa e di finanza.

La gestione di questa tipologia di investimento non implica che tu sia sempre costretto a comprare e vendere continuamente. Puoi anche decidere di comprare un titolo e aspettare che scada.

Investire in obbligazioni i propri risparmi nel 2021 conviene? Non abbiamo una risposta certa a questa domanda ma possiamo dire che rappresenta un’alternativa semplice e di facile gestione..

Oggi una delle forme di investimento più consigliate è quella in obbligazioni ad alto rendimento, ovvero quelle che tra il prezzo di acquisto e la cedola – tasso di interesse del possessore del bond-, possono portare a un rendimento più alto della media del mercato.

Ma come si fa a capire qual è il modo giusto per investire in obbligazioni? Ipoteticamente guardando lo storico, e non solo i movimenti giornalieri. Così puoi farti un’idea più chiara della situazione del mercato delle obbligazioni e scegliere con maggiore precisione.

Quando decidi di investire in obbligazioni, devi tenere presenti:

  • Il rating: che ti serve a valutare la solidità dell’ente che ha emesso il titolo. Più il rating è alto, più il titolo è affidabile secondo i mercati;
  • Tasso d’interesse: la rendita che il titolo garantisce. Per reputare il titolo affidabile, il tasso d’interesse deve essere vantaggioso;
  • Più è alta la durata, più è alto il tasso d’interesse, più il rischio è notevole;
  • La valuta con cui è emesso il titolo, non tutti sono in euro, alcuni sono in dollari.

Tra le forme di investimento ritenute più sicure, ci sono poi i fondi obbligazionari, i quali si basano sulle obbligazioni statali e aziendali. Sono reputati più affidabili, anche se è necessario sempre controllare la tipologia di obbligazioni che gli stati possono acquistare. Ci sono casi in cui infatti si acquistano fondi di stati poco solidi.

Devi sempre studiare il mercato, informandoti adeguatamente, prima di fare un investimento.

Investire in un Conto deposito

Il conto deposito, ad esempio, è uno dei modi di investire i propri risparmi, tra i più convenienti presi in considerazione, per far fruttare il proprio denaro messo da parte. Ma vediamo meglio come funziona.

Puoi aprire un conto deposito se hai un conto corrente. In questo modo dal conto corrente potrai trasferire denaro al conto deposito.

Quest’ultimo è un po’ come se fosse un salvadanaio, in cui tu versi una certa somma di danaro e lo lasci depositato per un periodo più o meno lungo.

Attenzione però, perché ci sono i conto deposito liberi e quelli vincolati. I primi, nel caso tu ne avessi bisogno, ti permettono di accedere ai tuoi risparmi tranquillamente. I secondi, quindi quelli vincolati, hanno un limite ovvero che, essendo il contratto che li regola legato a un tempo specifico, non ti è possibile entrare in possesso del denaro quando lo desideri.

Infatti, di solito, nei contratti è specificato il tempo di svincolo dei conti deposito e vanno obbligatoriamente rispettati.

Qual è il vantaggio di avere un conto deposito vincolato rispetto a quello libero? Che i rendimenti per quello vincolato sono molto più vantaggiosi.

Finanziare progetti di crowfunding immobiliare

Ne hai mai sentito parlare? Investimento nel mattone ma online. Si tratta di campagne fondi per finanziare progetti di sviluppo immobiliare. In pratica è un finanziamento collettivo di un progetto immobiliare in ambito residenziale o commerciale, in cambio di un corrispettivo del capitale.

Con questo sistema tutti possono investire nel mercato immobiliare anche solo mettendo a disposizione 100 euro. Si tratta di una tipologia di investimento passivo che può essere molto redditizio.

Sia ben chiaro che quelle appena indicate rappresentano delle possibilità, dei consigli ma è sempre necessario approfondire molto dettagliatamente ogni singola alternativa e magari, con l’aiuto di un consulente finanziario, preparare un piano finanziario dettagliato per il tuo 2021.

Ora sicuramente starai pensando se questi si possono considerare investimenti senza rischio o meno. La verità è che già nella parola stessa “investimento” è compreso il concetto di “rischio”.

Di certo ci sono investimenti meno rischiosi, più sicuri, come ad esempio il conto deposito, ma questo non vuol dire che ogni alternativa che ti elenchiamo oggi qui, comporti zero rischi.

Vediamo ora alcuni degli investimenti più comuni che possono essere consigliati tra quelli sopra elencati.

Investire i propri risparmi con il social trading nel 2021: approfondiamo

Questa parte dell’articolo risponde alla domanda implicita: “dove investire i propri risparmi?” e la risposta che potrebbe essere tra le più fruttuose è: nel social trading.

Ma in realtà per capire come investire i propri risparmi, la prima domanda che bisogna porsi riguarda quali obiettivi hai nel medio e/o lungo periodo. In base a questo puoi valutare quali sono le forme d’investimento migliori per te. Un’alternativa, per esempio, potrebbe essere quella di investire nel social trading.

Il social trading, mediante le piattaforme di trading come e-Toro – che puoi scoprire in anteprima cliccando qui – per esempio è una delle alternative più considerate, sia per investitori che hanno grandi possibilità di investimento, sia per investitori piccoli.

Ma come funziona il social trading?

La dinamica è la stessa dei social network, con la differenza che qui l’interesse è strettamente finanziario, non di intrattenimento.

Lo scopo è iniziare a seguire i trader più esperti e a comportarsi, poi, come loro. Osservare i mercati finanziari affidandosi per esempio a piattaforme come eToro, ti permetterà di avere una conoscenza di quest’ultimo senza necessariamente essere un esperto.

È importante comprendere tutti i movimenti di un trader, quando entra, quando non fa nulla ma osserva soltanto e quando invece si muove.

Poi diventerai autonomo.

Investire con il trading online

Fare trading online vuol dire affidarsi a un sistema che ti permette di fare investimenti seguendo altri investitori, con lo scopo di copiarli, massimizzando così il rendimento della nostra strategia.

La differenza con gli investimenti in solitaria è quella di entrare a far parte di un network, dove scegli tu chi e come seguirlo, ma soprattutto dove investire e per quali trader di successo optare per indirizzare i tuoi investimenti.

Puoi decidere di operare su decine di mercati differenti partendo anche di un investimento minimo di 200$. Hai a disposizione diversi metodi di deposito come:

  • Carta di credito
  • Paypal
  • WebMoney

O tramite bonifico con un versamento minimo di 500$. Una volta depositato il tuo fondo da investire, puoi scegliere tra azioni, indici materie prime, valute, crypto differenti.

Nel caso di eToro, a questo proposito, ci sono 3 tipologie di commissioni differenti:

  • Commissioni spread – differenza tra il prezzo a cui si può acquistare e il prezzo a cui si può vendere la valuta;
  • Commissioni overnight – commissioni aggiuntive se si vuole tenere aperta la propria posizione oltre l’orario di mercato;
  • Commissioni del weekend – se si vuole tenere la posizione aperta nei giorni di chiusura dei mercati, dove ovviamente stiamo operando.

Anche i principianti possono trarre profitto dal social trading con eToro, poiché lo scopo è proprio copiare i trader più esperti.

Investire i risparmi nelle criptovalute

Cosa sono le criptovalute? Delle monete digitali in cui molti, recentemente, stanno pensando di investire. Ovviamente il must di tutto questo mercato è che non esistono banconote e che le transazioni possibili sono soltanto quelle online.

Potresti utilizzare le criptovalute sia per fare degli acquisti online sia per fare investimenti. Nel nostro specifico caso ci occupiamo di questa seconda tipologia. Così come si parla di monete virtuali, si parla anche di portafoglio virtuale di cui devi essere dotato.

Ogni persona ha a disposizione uno o più codici, formati da numeri e lettere, che identificano il portafoglio.

Caratteristiche delle criptovalute:

  • Non esistono Banche, sei tu la tua banca, il che vuol dire completa autonomia della gestione del tuo portafoglio, chiamato wallet;
  • Nessuno può entrare nella tua personalissima banca, in quanto è necessario avere una chiave per accedervi, composta da codici di numeri e lettere, di cui tu sei l’unico possessore;
  • Le transazioni con le criptovalute sono anonime, non hanno confini, implicano una velocità di transazione superiore alla media a cui siamo abituati e non possono essere falsificate.

L’investimento in criptovalute è tra quelli più rischiosi, in quanto il prezzo della moneta virtuale è altamente volatile, ovvero oscilla in poche ore, salendo e scendendo anche del 10%.

Ovviamente più è alto il rischio più facile che il rendimento possa essere notevole, così come la possibilità di perdere. Quindi, di sicuro, questa opzione va studiata molto attentamente.

Come fare quindi per investire in criptovalute?

Ci sono 5 consigli che è importante seguire per fare in modo che il tuo investimento abbia successo:

  • Come abbiamo specificato poco più su, trattandosi di una moneta digitale non c’è una Banca riferimento dalla quale reperire notizie, ergo devi tenere tu d’occhio le notizie relative alle normative internazionali su questo mercato. Tieni presente che potranno venire emanate nuove autorizzazioni e limitazioni e queste possono impattare molto sul prezzo degli asset digitali;
  • Identifica supporti, resistenze e trend del mercato delle criptovalute, così da ricavare il maggior profitto possibile dall’investimento dei tuoi risparmi;
  • Dovrai avere sempre sott’occhio il mood del mercato e imparare a cogliere le occasioni di investimento quando si presentano;
  • Impara a diversificare il tuo portafoglio: su più criptovalute investi, più è alta la tua possibilità di guadagnare.

Investire i risparmi in Forex: come fare

Con il termine Forex ci si riferisce al mercato più del mondo, sul quale ogni giorno ci si scambiano valute al fine di ricavarne un fruttuoso profitto. Precisamente stiamo parlando del Foreign Exchange Market – Forex.

Ogni giorno vengono scambiati quasi 5 miliardi di dollari su questo mercato, il che fa comprendere quante sono le potenzialità di questa tipologia di “sfida finanziaria”.

Forex trading è l’attività vera e propria di compravendita che si fa su questo mercato e da quando, poi, è stato possibile accedere grazie ad internet a quest’ultimo, in pratica è operativo 24 ore su 24.

Come si investe nel Forex?

Prima di tutto devi creare un tuo conto demo, così puoi iniziare subito ad investire.

Esempio di investimento nel Forex.

Funziona così:

Investi 100 euro sul cambio EUR/USD. Il tasso di cambio è 1,1580, quindi il bilancio è di -115,80 dollari. Se per caso il cambio sale a 1,200, decidi di vendere e hai di conseguenza un bilancio positivo di +125 dollari.

In questo caso il tuo guadagno sarà: 125 – 115,80 = 9,20 dollari.

In realtà investire nel forex non è complesso, ma comporta una capacità di prevedere di quanto il prezzo o la quotazione, si muoverà per ricavarne un profitto.

Puoi pensare di fare il tuo investimento nel Forex su eToro, una delle piattaforme più quotate per fare trading nel forex.

Non è importante che tu sia “navigato”, dai principianti agli esperti questa piattaforma è la più quotata secondo gli esperti di trading online.

Investire i risparmi nella Green Economy

Tra le forme di investimento più comuni c’è di sicuro quella della Green Economy, che nella pratica vuol dire finanziare progetti legati alle energie rinnovabili – fotovoltaico, eolico, geotermico, idroelettrico – nelle nuove tecnologie a basso impatto ambientale e tante altre iniziative che mirano a sostenere il nostro pianeta in modo ecologico.

Questa tipologia di investimento ha preso molto piede nel settore finanziario, e di sicuro bisogna cavalcare il trend del momento.

Quali sono gli strumenti per fare degli investimenti green:

  • I green bond – forme di investimento diretto a sostegno delle aziende che appunto si definiscono “green”;
  • Fondi green – difficili da trovare e sono anche abbastanza importanti come tipologia di investimenti ma possono essere molto profittevoli;
  • Azioni di società impegnate nella decarbonizzazione delle aziende;

3 tipologie di investimenti green:

  • Controllo delle emissioni nocive per l’ambiente e per l’uomo;
  • Il recupero e il riciclo dei rifiuti – mercato in fortissimo sviluppo;
  • Il trasporto green, come le società che producono autovetture elettriche a bassissimo impatto ambientale.

Come investire quindi al meglio i risparmi oggi?

Escluso il mercato azionario, ciò che resta tra le possibilità reali, diciamo più o meno a basso rischio, anche se ovviamente dipende sempre da quanto investi, sono:

  • L’investimento in materie prime
  • Investimento in conti correnti e conti deposito
  • Risparmio energetico
  • Investimenti nel crowdfunding immobiliare;
  • Investimenti in criptovalute;
  • Investimenti nel trading online;
  • Investimenti nel forex

L’investimento in materie prime è possibile grazie al trading online e si concentra principalmente su gas naturale, petrolio, cacao, soia e argento. Questa è un’alternativa da considerare con molta attenzione, poiché non è perfetta per tutti. Bisogna avere un po’ di conoscenza in materia.

L’investimento in conti correnti e conti deposito, invece, rappresenta una delle alternative più a basso rischio. Si tratta di alternative con bassi costi di gestione e con una tassazione non onerosa.

Ma cos’è il conto deposito? Hai presente quando eri piccolo e raccoglievi i tuoi risparmi nel salvadanaio? Il concetto è pressapoco lo stesso, solo che in questo caso la somma che metti in conto deposito è vincolata, cioè non le puoi utilizzare prima di un certo periodo di tempo. In questo caso i guadagni non sono alti e la tassazione è pari al 26% sui rendimenti ottenuti.

Potrebbe rappresentare una soluzione priva di rischi ma comunque non fruttifera come altre potenziali.

L’investimento in risparmio energetico consiste nel rendere la propria casa adatta ai canoni dell’efficienza energetica. Le soluzioni migliori in questo caso sono appunto l’installazione dei pannelli solari o il ricorso al solare termico.

Non ti preoccupare, per chi decide di mettere in atto il risparmio energetico nel 2021 ci sono degli incentivi fiscali importanti.

A questo proposito ti consigliamo di informarti adeguatamente sul sito dell’Agenzia delle Entrate, dove è possibile reperire maggiori informazioni relative all’Ecobonus 2021.

Diciamo che in questo caso si parla di risparmio in un’ottica differente ma è comunque una possibilità interessante da prendere in considerazione.

In ultimo ma non meno importanti, ci sono gli investimenti immobiliari, che in Italia probabilmente sono molto più diffusi che in altri paesi ma rendono comunque ancora molto bene.

Di certo oggi, rispetto al passato, gli investimenti immobiliari non rappresentano la scelta più fruttifera di tutte, a meno che non si trasformi la proprietà in attività commerciali dedite al turismo come ad esempio B&B.

In questo caso per esempio si possono investire i propri risparmi in un’attività del genere e chiedere poi un prestito bancario, nel caso non ce la si fa a sostenere tutte le spese di ristrutturazione.

L’investimento sicuro dei propri risparmi esiste?

Questa è una domanda che ci viene posta spesso. Come detto poco più su il concetto di “sicurezza” non può essere accostato a quello di investimento, perché per quanto ce ne possano essere di più sicuri – conto deposito per esempio – comunque non si ha mai la certezza di stare facendo proprio la scelta giusta.

Converrebbe affidarsi a un consulente finanziario, così da avere più chiara la propria situazione economica per il 2021.

Un consiglio che viene dato più spesso è quello di diversificare gli investimenti e di non concentrarsi solo su di una tipologia, perché questo riduce i rischi e aumenta i guadagni potenziali.

Se hai dubbi o domande sull’argomento trattato in questo articolo, lascia un commento e ti risponderemo appena possibile.

APPROFONDIMENTI

Articolo sulle migliori strategie su come investire i risparmi aggiornato al 26/5/2021 – 26 Maggio 2021

Leave a Reply